logo

Iscriviti alla Newsletter
Ultimi Articoli
Studenti e insegnanti: tutele Inail rafforzate
27317
post-template-default,single,single-post,postid-27317,single-format-standard,bridge-core-3.1.5,qi-blocks-1.2.6,qodef-gutenberg--no-touch,qodef-qi--no-touch,qi-addons-for-elementor-1.6.9,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,qode-page-loading-effect-enabled,,side_area_uncovered_from_content,footer_responsive_adv,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-30.4.1,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-7.5,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-20362

Studenti e insegnanti: tutele Inail rafforzate

Studenti e insegnanti: tutele Inail rafforzate

Studenti e insegnanti: tutele Inail rafforzate

Gli ultimi tragici incidenti sul lavoro che hanno coinvolto giovani studenti, impegnati in programmi di orientamento professionale o pratiche tecniche per attività lavorative, hanno suscitato una forte reazione nell’opinione pubblica.

Sono state avanzate richieste di norme più rigorose e protettive per garantire una tutela efficace in queste attività. Il decreto Lavoro ha apportato modifiche significative all’articolo 28 del Testo unico salute e sicurezza sul lavoro (Dlgs 81/2008) e all’articolo 1 della legge 107/2015 riguardante la riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione.

Inoltre, l’articolo 18 del decreto rafforza le coperture dell’INAIL.

Il comma 4 dell’articolo 17 introduce novità riguardo al documento di valutazione dei rischi (DVR), disciplinato dall’articolo 28 del Dlgs 81/2008.

Ora le imprese iscritte nel registro nazionale per l’alternanza scuola-lavoro, previsto dalla legge 107/2015, devono integrare il proprio DVR relativo all’attività produttiva con una sezione dedicata alle misure “specifiche” di prevenzione dei rischi e dispositivi di protezione individuale per gli studenti ospitati durante i percorsi di acquisizione delle competenze trasversali e di orientamento.

La sezione del DVR contenente tali informazioni dovrà essere inviata all’istituzione scolastica di appartenenza dello studente e allegata alla convenzione tra l’impresa e l’istituzione stessa.

È importante sottolineare che il DVR può essere tenuto su supporto informatico, nel rispetto delle disposizioni dell’articolo 53 del Testo unico, ed è necessario che sia datato e sottoscritto dal responsabile del servizio di prevenzione e protezione, dal rappresentante dei lavoratori per la sicurezza e, se previsto, dal medico competente.

Per garantire una maggiore sicurezza dei giovani studenti, l’articolo 1, comma 41, lettera b) della legge 107/2015, ha introdotto un aggiornamento nel Registro delle imprese.

Nella sezione speciale di questo registro, dove devono essere iscritte le aziende che ospitano percorsi di alternanza scuola-lavoro, devono essere indicate le capacità strutturali, tecnologiche e organizzative dell’impresa, nonché l’esperienza maturata nei percorsi per le competenze trasversali e di orientamento e, se del caso, la partecipazione a forme di raccordo organizzativo con associazioni di categoria, reti di scuole ed enti territoriali già impegnati in tali percorsi.

Infine, è stata apportata una modifica alla Piattaforma dell’alternanza scuola-lavoro, ora denominata “Piattaforma per i percorsi, per le competenze trasversali e per l’orientamento”.

Questa piattaforma, istituita presso il Ministero dell’Istruzione e del Merito, sarà dedicata all’interazione e allo scambio di informazioni e dati per una proficua progettazione dei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento.