logo

Iscriviti alla Newsletter
Ultimi Articoli
Inail: rivalutazione delle retribuzioni per le rendite
27391
post-template-default,single,single-post,postid-27391,single-format-standard,bridge-core-3.1.5,qi-blocks-1.2.6,qodef-gutenberg--no-touch,qodef-qi--no-touch,qi-addons-for-elementor-1.6.9,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,qode-page-loading-effect-enabled,,side_area_uncovered_from_content,footer_responsive_adv,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-30.4.1,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-7.5,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-20362

Inail: rivalutazione delle retribuzioni per le rendite

Inail: rivalutazione delle retribuzioni per le rendite

Inail: rivalutazione delle retribuzioni per le rendite

L’Inail, con la circolare 40/2023, ha comunicato che, a partire dal 1° luglio 2023, le retribuzioni da utilizzare per la liquidazione delle rendite corrisposte agli assicurati dei settori industria, navigazione e agricoltura, sono state rivalutate.

La rivalutazione è stata effettuata sulla base dell’inflazione

La rivalutazione è stata effettuata sulla base della variazione percentuale dell’indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati intervenuta tra il 2021 e il 2022.

Gli importi rivalutati sono i seguenti

Settore industria

  • Retribuzione media giornaliera: 91,53 euro
  • Retribuzione annua minima: 19.221,30 euro
  • Retribuzione annua massima: 35.696,70 euro

Settore marittimo

  • Retribuzione media giornaliera: 91,53 euro
  • Retribuzione annua massima:
    • Comandanti e capi macchinisti: 51.403,25 euro
    • Primi ufficiali di coperta e di macchina: 43.549,97 euro
    • Altri ufficiali: 39.623,34 euro

Settore agricoltura

  • Retribuzione convenzionale annua: 29.010,954 euro

Per i lavoratori subordinati a tempo determinato, la retribuzione convenzionale è di 29.010,95 euro.

Per i lavoratori subordinati a tempo indeterminato, la retribuzione effettiva deve essere compresa entro i limiti previsti per il settore industriale, da 19.221,30 a 35.696,70 euro.

Per i lavoratori autonomi, la retribuzione convenzionale è di 19.221,305 euro.

Conguagli con il rateo di novembre

La circolare 40/2023 riporta anche gli importi rivalutati delle altre prestazioni economiche erogate dall’Inail, come l’assegno una tantum in caso di morte, l’assegno per assistenza personale continuativa e gli assegni continuativi mensili.

Inoltre, la circolare fornisce le istruzioni operative per la riliquidazione, con la stessa decorrenza, delle prestazioni in corso e per il pagamento dei conguagli dovuti, previsto con il rateo del mese di novembre.

Conclusione

La rivalutazione delle retribuzioni per le rendite INAIL è una misura che ha lo scopo di garantire un adeguato sostegno economico ai lavoratori che hanno subito un infortunio sul lavoro o una malattia professionale.