logo

Iscriviti alla Newsletter
Ultimi Articoli
Guida alla compilazione: Registro di carico e scarico
27464
post-template-default,single,single-post,postid-27464,single-format-standard,bridge-core-3.1.9,qi-blocks-1.3,qodef-gutenberg--no-touch,qodef-qi--no-touch,qi-addons-for-elementor-1.7.6,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,qode-page-loading-effect-enabled,,side_area_uncovered_from_content,footer_responsive_adv,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-30.5.2,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-7.7.1,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-20362

Guida alla compilazione: Registro di carico e scarico

Guida alla compilazione: Registro di carico e scarico

Guida alla compilazione: Registro di carico e scarico e Formulario.

Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica (MASE) ha pubblicato il decreto direttoriale n. 251 del 19 dicembre 2023, che definisce l’organizzazione e il funzionamento del sistema di tracciabilità dei rifiuti (RENTRI).

Il decreto fornisce le seguenti informazioni:

Istruzioni per la compilazione del registro cronologico di carico e scarico rifiuti: il registro cronologico è un documento obbligatorio per tutti gli operatori economici che producono, trasportano, trasferiscono, trattano o smaltiscono rifiuti.

Il nuovo decreto fornisce indicazioni precise su come compilare il registro, in modo da garantire la tracciabilità dei rifiuti in tutte le fasi della loro gestione.

Istruzioni per la compilazione del formulario di identificazione del rifiuto: il formulario è un documento obbligatorio per il trasporto dei rifiuti.

Il nuovo decreto fornisce indicazioni precise su come compilare il formulario, in modo da garantire la corretta identificazione dei rifiuti in transito.

I nuovi modelli di registro di carico e scarico e del formulario digitali saranno applicabili a tutti gli operatori economici, anche a quelli non iscritti al RENTRI, a partire dal 13 febbraio 2025.

Il decreto direttoriale n. 251/2023 rappresenta un importante passo avanti nel processo di modernizzazione del sistema di tracciabilità dei rifiuti in Italia.

Le nuove regole, più chiare e semplici da applicare, contribuiranno a migliorare l’efficienza e la trasparenza della gestione dei rifiuti, a beneficio dell’ambiente e della salute pubblica.

 

  • Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre aggiornato!